Spionaggio industriale: cos’è e come tutelare la propria azienda

Con il termine spionaggio industriale si fa riferimento a quell’attività condotta in maniera illecita per ottenere informazioni private – commerciali, aziendali ed economiche – di un’azienda concorrente.

Il reato di spionaggio industriale

Lo spionaggio industriale è un reato che può essere commesso sia da un’agente esterno, sia da una persona interna all’azienda.

Per agente esterno si fa riferimento a tutte quelle attività svolte per penetrare clandestinamente all’interno della rete informatica di un’azienda, al fine di sottrarre informazioni sensibili come il database clienti, le procedure produttive, le strategie di marketing e così via.

Il reato in questione non si verifica solo accedendo illegalmente alla rete informatica di un’azienda – attività chiamata cyber spionaggio – ma anche tramite intercettazioni telefoniche o l’installazione di microspie per ascoltare le conversazioni private per recuperare informazioni preziose da utilizzare a discapito dell’azienda concorrente.

spionaggio industriale da parte di un dipendente interno all'azienda

Infedeltà aziendale dei dipendenti

Il reato di spionaggio può essere commesso anche da un membro interno dell’azienda che sottrae direttamente informazioni aziendali private a uno o più soggetti – collaboratori, soci, dipendenti, ex-dipendenti, consulenti, ecc. – allo scopo di rivendere tali dati a società concorrenti.

Spionaggio industriale e il codice penale

In Italia lo spionaggio industriale è punito dal Codice Penale, in particolare da:

I danni provocati dallo spionaggio aziendale

Lo spionaggio industriale può causare gravi danni a un’azienda sia a livello di immagine sia a livello economico. Infatti, i principali segreti aziendali ricercati sono le liste dei clienti e dei fornitori, le strategie di marketing adottate, le procedure e i protocolli interni, i brevetti e i software utilizzati, i prezzi e gli sconti applicati.

Possedendo questi dati, una società concorrente potrà indubbiamente trarre molteplici vantaggi. I principali danni arrecati all’azienda a cui sono state sottratte le informazioni sono: una perdita significativa della clientela e delle commissioni, la fuga di notizie riservate, le dimissioni di dipendenti o collaboratori, il lancio sul mercato di un’idea ancora in fase sperimentale e così via, riscontrando gravi perdite anche in termini economici.

Per prevenire e contrastare questo fenomeno, alle prime avvisaglie è sempre consigliabile rivolgersi a un investigatore privato.

Indagini aziendali per contrastare lo spionaggio industriale

Per difendere la propria azienda dallo spionaggio industriale da parte di agenti esterni o interni, l’investigatore privato deve svolgere una serie di pratiche volte a prevenire o far cessare l’attività illecita, in modo da garantire nuovamente la sicurezza delle informazioni aziendali.

attività investigative per mettere in sicurezza i dati sensibili di un'azienda e contrastando lo spionaggio industriale

Le tecniche di spionaggio

Le attività e gli strumenti di spionaggio per contrastare questa pratica sono:

  • bonifiche ambientali o telefoniche, per rilevare e disattivare tutti i dispositivi elettronici come microspie e cimici
  • analisi forense su dispositivi elettronici, per rilevare e cancellare i programmi che hanno il controllo remoto dal dispositivo elettronico senza che il proprietario ne sia a conoscenza come i Trojan
  • controllo e indagini dei dipendenti, soci e collaboratori per accertarsi che non vi sia stata nessuna di fuga di notizie

L’agenzia investigativa Currenti Investigazioni, forte nella sua esperienza pluriennale nelle indagini aziendali, metterà a tua disposizione un detective privato serio, discreto e affidabile. Grazie alle moderne tecnologie e agli strumenti di spionaggio all’avanguardia, l’investigatore privato farà cessare l’attività illecita, limitando i danni d’immagini ed economici aziendali. Contattaci per una consulenza gratuita.

Menu